Menu

CROISSANT, CORNETTO O BRIOCHES?

12 giugno 2018 - BLOG
CROISSANT, CORNETTO O BRIOCHES?

Un croissant alla crema o un cornetto alla marmellata? Molto spesso i più grandi consumatori di prodotti dolciari per la colazione utilizzano i termini “croissant” e “cornetto” come sinonimi, anche se non lo sono affatto.

Ma tu che hai o gestisci un bar conosci le differenze principali che si nascondono dietro le parole croissant o cornetto?

La differenza principale tra un cornetto e un croissant alla francese è legata al tipo di ricetta, al tipo di ingredienti utilizzati e al metodo di lievitazione, quindi per un bar che si rispetti è fondamentale farsi trovare preparato e conoscere le principali differenze tra questi due prodotti, ormai consumati da moltissime persone.

Qui di seguito ti elenco le caratteristiche principali del cornetto italiano:

 

 

 

Il croissant francese:

 

La confusione, poi, aumenta quando si introduce anche il termine “brioches”, la quale, invece, presenta ancora più burro nell’impasto, conferendole -così- anche un impasto con meno “sfogliature”, tipico invece del croissant francese. Anche la brioches è un dolce lievitato e cotto al forno e, nonostante gli ingredienti siano gli stessi del cornetto e del croissant, il suo aspetto e il suo sapore sono abbastanza differenti poiché ne cambiano le dosi: la brioches, infatti, presenta più uova nell’impasto.

 

Nonostante queste differenze, però, cornetto, croissant e brioches hanno conquistato i palati di tutti gli italiani e possono essere serviti ed ordinati in diverse varianti: alla crema, vuoti, alla marmellata, al cioccolato: l’importate è la qualità dei prodotti.

Se vuoi scoprire nel dettaglio tutti i nostri prodotti lievitati per la colazione e provare i vari gusti di cornetti, croissant e brioches, però, non ti resta che cliccare qui e… goderti il gusto di cambiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *